L'Evento 2018




Marketing on the Road

Dal labirinto della prima edizione al Village della seconda. Il Milano Marketing Festival si è messo on the road per amplificare e approfondire il proprio ruolo di primo evento multiculturale e polisensoriale dedicato all’arte, sempre più multitasking, del marketing e della comunicazione. Ma chi è il primo vero, e forse unico, cliente del marketing? È il pubblico, di volta in volta consumatore, attore, fruitore e spettatore. Ecco quindi che il Village del Milano Marketing Festival si presenta come un grande spettacolo nel quale persone, merci, idee, visioni, oggetti sono ospitate per agire e interagire, rimbalzando tra idee evolutive e soluzioni disruptive.

Italo Rota
Architetto, ideatore dell’allestimento del Museo del Novecento di Milano
e direttore artistico di Milano Marketing Festival




13 cose da sapere per prepararsi al più importante evento del marketing italiano


Il Milano Marketing Festival prenderà vita al MegaWatt Court di Milano (Via Watt 15), spazio post industriale di grande suggestione, zona Navigli, che ha ospitato recentemente le produzioni tv e musicali di Roberto Bolle e Jovanotti.

Sessione mattutina di conferenze e workshop dalle 9 alle 13. Pausa di un’ora e poi sessione pomeridiana fino alle 18 quando il Marketing Village si animerà con una lounge music.

Lo scorso anno era Marketing is art, titolo scelto per sottolineare la qualità artistica e culturale che la comunicazione può raggiungere nelle sue forme migliori e più riuscite. Per il 2018 si è scelto Marketing on the road, per evidenziare la continua ricerca di soluzioni in sintonia con le oscillazioni del gusto, con gli slittamenti semantici, con le spallate strutturali innescate dalla rivoluzione digitale. Con un sottotitolo ancora più illuminante: L’evolutivo è morto? Viva la disruption? Perché il dialogo continuo tra innovazione e tradizione sarà il cuore dei tre giorni di lavori.

L’americano Richard H. Thaler, 72 anni, premio Nobel per i suoi approfonditi studi sull’economia comportamentale.

Tutti i temi del momento verranno affrontati con l’intervento di esperti, creativi, studiosi del settore, ricercatori, protagonisti delle imprese. A tutti sarà possibile porre domande intrecciando un proficuo dialogo.

Per l’edizione 2018 l’architetto Italo Rota, direttore artistico della manifestazione, ha ideato un villaggio della comunicazione nel quale gli spazi e i percorsi si intrecciano, proprio come accade alle idee e ai flussi di informazione. Molte aree adibite per i workshop e i seminari, mentre una grande agorà di 600 posti ospiterà la conferenza d’apertura e i momenti plenari. I frequentatori dei workshop, ma anche i visitatori attratti dall’evento, potranno muoversi liberamente in un ambiente animato da luci, suoni, video, esposizione di prodotti, intrattenimento.

Posizionato al centro del Marketing Village, sarà uno spettacolare punto di incontro nel quale il visitatore potrà scattarsi un selfie, avendo l’intera mostra come sfondo.

Le telecamere di ClassCNBC animeranno una speciale area news dove verrà realizzato anche il programma Marketing Media and Money condotto da Andrea Cabrini e Silvia Sgaravatti.

Nell’area news gli studenti avranno a disposizione 180 secondi per realizzare il proprio video profilo di qualità professionale da utilizzare sui propri social illustrando idee di comunicazione e suggerimenti per le aziende che partecipano al Milano Marketing Festival.

Durante l’orario di vita e di attività del Marketing Village sarà possibile dedicarsi a momenti di pausa con i sapori dei molti stand di degustazione.

Le strade del Marketing Village saranno animate anche da una selezione di furgoni sagomati pubblicitari d’epoca popolari negli anni 50 e 60. Una vera scoperta per i visitatori più giovani.

La vita del Village non terminerà con l’ultimo workshop della giornata ma proseguirà infatti con animazione e happy hour. Lo spazio MegaWatt si trasformerà in un’originale lounge dove le esperienze e le idee della giornata potranno trovare nuove formulazioni in una modalità più rilassata e divertente.


un'iniziativa

con il patrocinio di



un'iniziativa

con il patrocinio di